Nicola Guazzaloca

Nato nel 1975 a Bologna (IT), Nicola Guazzaloca integra una varietà di influenze e approcci combinati con sensibilità attraverso scelte e obiettivi personali, operando al di fuori dei limiti di genere, prediligendo una comunicativa integra e senza compromessi. Elabora un peculiare approccio alla composizione, all’organizzazione della musica ed all’improvvisazione unitamente ad un linguaggio pianistico estremamente personale. Con la propria musica si è esibito in rassegne e festival internazionali in Italia, Germania, Inghilterra, Russia, Portogallo, Ungheria, Serbia, Austria, Olanda, Francia e Belgio.

 

Ha all'attivo oltre una trentina di pubblicazioni (Leo Records, Rai Radio3, FMR, Amirani Records, Setola di Maiale, stella*nera, Aut Records, Klopotec, Fonterossa, Rudi Records), ricevendo particolari menzioni in Italia e all’estero: il suo piano solo “Tecniche Arcaiche” è indicato tra i migliori dischi dell’anno dalla rivista Musica Jazz, così come “Live in Rome” con il quintetto Comanda Barabba, ripreso dal vivo presso gli studi di Rai Radio3 per la trasmissione “Battiti”; “A Pearl In Dirty Hands” (con musicisti portoghesi e uruguaiani) è inserito da Jazz Portugal tra i dischi fondamentali della scena portoghese, “Tell no Lies” è indicato tra i migliori dischi dell’anno da All About Jazz, la produzione di “En Portugal!” è supportata dall’Unesco.

 

Per diversi anni ha fatto parte dell’ensemble “Fete Foreign” condotto dal contrabbassista Barre Phillips e di varie formazioni guidate dal violoncellista Tristan Honsinger, nei primi anni 2000 ha frequentato masterclass tenute da Anthony Braxton, Roscoe Mitchell, Muhall Richard Abrahms, William Parker, Marc Ribot. Fondamentale nello sviluppo del proprio percorso è stata la condivisione di idee ed esperienze nell'ambito di progetti musicali, associazioni e collettivi, ed il confronto con culture e ambiti differenti.  Ha composto e suonato per cinema, teatro, danza e performance multimediali (premi Prima Aziz ‘03, Favolando ‘04, Interculture Map ‘05), collaborando con il coreografo e danzatore Brigel Djoka (Forsythe Company), con il festival di fumetto BilBolBul, con i danzatori della Leggere Strutture Factory, con il regista Paolo Billi, con la Fufilm (produzione e realizzazione documentari) e molti altri.

 

Collabora con la Scuola Popolare di Musica Ivan Illich (ente formativo riconosciuto dalla Regione Emilia-Romagna attivo dal 1992), nel cui ambito si attuano strategie gestionali e didattiche orizzontali basate su principi di condivisione e sperimentazione, sviluppando un approccio laboratoriale con peculiari caratteristiche di inclusione, partecipazione e creatività. Nel corso degli anni è stato ripetutamente invitato a tenere seminari e workshop in Italia e all’estero.

 

Ha collaborato, suonato e registrato con molti musicisti tra i quali: Tim Trevor-Briscoe (UK-IT), John Russell (UK), Barre Phillips (USA), Satoko Fukuda (JP), Francesco Guerri (IT), Szilard Mezei (SR), Gianni Mimmo (IT), Hannah Marshall (UK), Gabriele Di Giulio (IT), Tristan Honsinger (USA), Edoardo Marraffa (IT), Silvia Bolognesi (IT), Sabir Mateen (USA), Nils Gerold (DE), Roger Turner (UK), Christian Ferlaino (IT), Piero Bittolo Bon (IT), Anna Kajsa Holmberg (S), Luca Bernard (IT), Gaetano Alfonsi (IT), Paul Flaherty (USA), Marcello Magliocchi (IT), Stefano Giust (IT), Carlo Mascolo (IT), Rocco Casino Papia (IT), Lol Coxhill (UK), Eugenio Sanna (IT), Edoardo Ricci (IT), Matthias Boss (CH), Andrea Grillini (IT), Ermanno Baron (IT), Roberto Bellatalla (IT), Davide Lorenzon (IT), Maresuke Okamoto (JP), Alex Ward (UK), Joao Pedro Viegas (PT), Taylor Ho Bynum (USA), Carlos Zingaro (PT), Alvaro Rosso (URY), Harri Sjoestroem (S), Phil Minton (UK), Luo Chao-yun (TW), Thollem McDonas (USA), Maryclare Brzytwa (USA), John Hughes (DE), Peter Ajtai (HU), Szilveszter Miklos (HU), Helena Espvall (S), Alfred Lorinius (S), Martin Öhman (S), Ahmed Tambouz (PS), Federico Eterno (IT), Antti Virtaranta (DK), Adrian David Krok (PL).

 

Ha dato concerti in numerosi festival e rassegne, tra i quali Angelica Festival (Bologna IT), Long Arms Festival (Moscow RU), APositzia Festival (St. Petersburg RU), Ujbuda Jazz Festival (Budapest HU), Kanjiza Jazz Festival (Kanjiza SE), Mopomoso (London UK), Free Sounds Festival (Leuven BE), Italian Jazz Rebels Festival (XM24 Bologna, Area Sismica Meldola IT), International Jazz Festival (Nijni Novgorod RU), Rai Radio Tre – Battiti Series (Roma IT), Orsara Jazz Festival (Orsara IT), Festival des Musiques Insolentes (Puget Ville FR), Avantgarde Jazz Festival (Imola IT), Scatola Sonora Festival (Alessandria IT), Massa Sonora Festival (Massalombarda IT), Improvvisamente Festival (Milano IT), Bè Festival (Bologna IT), MamBo - Modern Art Museum (Bologna IT), Bordighera Jazz&Blues (Bordighera IT), Ceglie Jazz Open Festival (Ceglie IT), Monash University - Metastasio Festival (Prato IT), Ivan il Terribile (Bologna IT), Free Flow Festival (Gravina IT), Limmitationes (Heiligenkreuz im Lafnitztal A), Valdapozzo Spettacolare (Quargnento IT), Giornata Internazionale del Jazz Unesco (Bologna IT, Pisa IT), Lucca International Festival Composers (Lucca IT), Noise Delivery (Torino IT), Bimhuis (Amsterdam NL), Amigdala (Bologna IT), Tell no lies (Bologna IT), MIA Encontro de Musica Improvisada (Atouguia da Baleia PT), Urbino Plays Jazz Festival (IT).